LE MARCHE DANNO IL BENVENUTO ALL’EQUIPAGGIO WOW
Dal 24-05-2018

Quarta tappa del catamarano lo Spirito di Stella, ospite a Porto San Giorgio dal 25 al 28 maggio. Pronti a salire a bordo le associazioni AISM e Liberi nel Vento.....

....

Wheels on Waves prosegue a vele spiegate la sua avventura 2018 per i porti italiani, in nome dei diritti delle persone con disabilità. Nello sfondo dei suggestivi territori marchigiani, il catamarano accessibile Lo Spirito di Stella sosterà a Porto San Giorgio dal 25 al 28 Maggio, presso la Base Nautica ASD Liberi nel Vento. All’attracco di venerdì 25 Maggio seguirà una Conferenza Stampa, alle ore 10.00, a bordo del catamarano;

un’occasione per varare la quarta tappa del progetto e divulgare i fondamenti della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e sostenere, assieme alla Regione Marche, il Manifesto per la Promozione del turismo accessibile.  

Nell’occasione sarà presentata l’attività Liberi nel Vento 2018 e la Regata Nazionale 2.4mr – Hansa303 – Trofeo Sandro Ricci – Trofeo Rotary Club Fermo 5-8 Luglio + inziative di promozione della Vela nelle Scuole Medie e agli studenti del Montani Nautico.

Ad augurare buon vento a WoW edizione 2018, saranno presenti le autorità locali:

il Comandante della Capitaneria di Porto T.V. (C.P.) Ciro Petrunelli,

il Sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira,

 

Assessore allo Sport di Porto San Giorgio Valerio Vesprini,

l’Assessore all’Urbanistica di Fermo Francesco Nunzi,

il Presidente Decima Zona FIV Vincenzo Graciotti,

il Presidente del Comitato Paralimpico Marche Luca Savoiardi

Presidente Lega Navale Carlo Iommi,

il Presidente AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) della Regione Marche Adriano Vespa,

la Presidente AISM Nazionale, nonché campionessa di handbike,  Roberta Amadeo

Rappresentanti della Liberi nel Vento.

Raduno Federale e Regata Nazionale 2.4mr e Hansa303, 5-8 Luglio 2018.

“XII edizione Regata Nazionale classe 2.4mR e Hansa303 – Trofeo Sandro Ricci – Trofeo Rotary Club Fermo. Si svolgerà su imbarcazioni  paralimpiche dove  partecipano persone disabili e normodotate che gareggiano alla pari senza differenze di classifica.

Nei giorni antecedenti la Federazione Italiana Vela svolgerà un raduno che vedrà la partecipazione dei più forti timonieri d’Italia

Stiamo cercando di far partecipare anche atleti di Austria, Grecia e Svizzera.

Per la prima volta in Italia insieme alla regata della classe 2.4mr si svolgerà una regata delle imbarcazioni australiane Hansa303 che permettono anche a giovani con disabilità fisica di fare vela e regate. Richiesto dalla Federazione Italiana Vela un altro  importante impegno organizzativo per la  Liberi nel Vento e Lega Navale di Porto San Giorgio.

Da sempre la manifestazione sportiva ha molto risalto mediatico su giornali e programmi televisivi sia nazionali che regionali. L’A.S.D. Liberi nel Vento è diventata nel corso degli anni una tra le più importanti realtà dello sport della vela paralimpica d’Italia. Molti atleti, dopo aver partecipato alle nostre regate, scelgono di passare le vacanze estive nel fermano apprezzando la cordialità della nostra gente e la bellezza del nostro territorio con le sue eccellenze eno-gastronomiche, culturali e paesaggistiche.

Raduno Federale 2.4mr e Hansa303:

5-6 Luglio, la base nautica sarà a disposizione della Federazione Italiana Vela che organizzerà un raduno con i più forti timonieri nazionali e aperto a tutti i velisti che vorranno partecipare.”

 

AISM dal 1968 è il punto di riferimento per le persone con Sclerosi Multipla in Italia, prodigandosi per la promozione, l’indirizzo ed il finanziamento della ricerca medico-scientifica. Per celebrare i 50 anni di attività ed impegno, saranno proprio gli associati AISM ad aprire i quattro giorni di Open Days di Porto San Giorgio: un’uscita giornaliera al largo del porto che li trasformerà per qualche ora in autentici velisti!

Sabato 26 Maggio salirà a bordo il gruppo di Liberi nel Vento che condivide con WoW l’amore per la vela e lo Spirito di inclusione: l’obiettivo dell’Associazione, avvicinare le persone affette da disabilità alle manovre veliche, forti della convinzione che lo sport sia un diritto, non una concessione.

Terzo Open Day, domenica 27 Maggio, con l’Associazione Zero Gradini per tutti che, con il suo operato, auspica un cambiamento culturale all’interno delle Istituzioni e sottolinea l’importanza della Convenzione ONU, dando così un riconoscimento giuridico alla tutela delle persone con disabilità.

Lunedì 28 Maggio, ultimo giorno nella splendida cornice di Porto San Giorgio per Wheels on Waves, il catamarano darà la possibilità a numerosi candidati di vivere l’esperienza tra le onde del Mediterraneo, all’insegna dell’aggregazione universale. Un arrivederci da non perdere, con un grande ospite del mondo dello spettacolo in banchina, pronto a sostenere Lo Spirito di Stella.

Sarà possibile seguire in diretta i momenti salienti dell’equipaggio WoW e scoprire l’identità del misterioso ospite sulla pagina Facebook ufficiale (@Wheelsonwaves).

WoW è nato dalla volontà del presidente dell’Associazione, Andrea Stella: tornare a solcare il mare, nonostante la disabilità. Dopo un incidente durante un soggiorno a Miami nell'agosto del 2000 che lo costringe alla sedia a rotelle, l'imprenditore vicentino si fa portavoce dei diritti per i disabili. Nel 2003 fonda l'Onlus “Lo Spirito di Stella” e progetta l'omonimo catamarano, realizzando così il suo sogno di tornare al timone.

Leitmotiv di WoW 2018: spiegare, (in)formare e divulgare i 7 princìpi dello #UniversalDesign, associandoli alla Convenzione delle Nazioni Unite dei Diritti delle Persone con Disabilità. Il termine, introdotto nel 1985 dall'architetto americano Ronald M. Mace della North Carolina State University, indica una metodologia di progettazione ideale per prodotti ed ambienti artificiali, tali che siano piacevoli e fruibili da tutti, indipendentemente dalla loro età, capacità e/o condizione sociale. I sette punti (equità, flessibilità, semplicità, percettibilità, tolleranza per l'errore, contenimento dello sforzo fisico, misure e spazi sufficienti) verranno reinterpretati, nella routine WoW, in regole deontologiche da osservare durante la vita a bordo, nel rispetto delle esigenze collettive.

Tanti gli sponsor, le associazioni e le aziende che hanno deciso di "salire a bordo" di WoW e di percorrere con "Lo Spirito di Stella" le coste italiane del Mediterraneo. Anche le istituzioni hanno espresso la loro adesione al progetto, attraverso la concessione dei Patrocini del Ministro per lo Sport e dello Stato Maggiore della Difesa. Una grande famiglia con un solo obiettivo: virare tutti assieme verso un'accessibilità universale a dimostrazione di come, ancora una volta, le barriere più difficili da superare siano quelle mentali.